sabato 9 maggio 2009

ancora un frammento de Vade Retro - foto Dominique Landau


...scavalcare il tempo e lo spazio.
Spazio non c'è fra voi e me. Mai.
A chi non sa vedere, non vuol capire,
può sembrare che l'assenza impallidisce
l'amore, eppure, l'assenza
stringe intensamente l'amore.
Può succedere!? ancora di più
e a gridi dico, si.
.............................
Assai piccola la mia casa,
strapiena la mia tana, e perché no?
Sono talmente impregnata
di voi che amo tanto, di voi,
amici miei che non siete più,
e voi altri che siete presenti
nella lontananza, assenti tutti
e nonostante il tempo, o la distanza
vi trovate vicino a me, perché allora
non riempire la mia solitudine,
colmare i miei muri dei vostri volti
per farmi ancora più compagnia?
e farvi serpeggiare intorno a me
comme des serpentines, lasciar
svolazzare e cadere i vostri sguardi
su di me, come dei coriandoli
nelle notti di carnevale a Rio de Janeiro?

Voi siete la mia vita.

1 commento:

Conceição Duarte ha detto...

Que lindo o italiano, e ele escrito é dificílimo! As línguas diferenciam todos nós de outros povos, mas é um encantamento!

Obrigada por vc me visitar. Vou ver seu outro espaço, e gostei de sua poesia que acaba em carnaval no RIo de Janeiro!

Muito lindo!


Um grande beijo e ótima semana para vc!

Bjos, CON