lunedì 30 giugno 2008

aura - kuhai 15


un folle
nella folla
fa la spola
fra sua follia
e la mia



ci amiamo
alla follia

"smoke gets into your eyes"


in verace
furia e fretta
fumavo
fiato sprecato
fiuto esatto
risucchiai mia saliva
mi schiarii la gola
lo guardai fisso
gli lanciai fumo
dritto
nei suoi occhi
stupefatti

rapito

persa - foto Dominique Landau



persa-


mi sbatto
sempre
nelle stesse
parole
mi sono stufata
sopraffatta
di mediocrità
devo
dare un taglio
non cercare
mai più di
immaginarmi
che posso
fare
la scrittrice

sono pittrice

domenica 29 giugno 2008

epitaffio - foto Dominique Landau


scossa
di tanta
ipocrisia
di
stupida
malvagità
infuriata
devo
riconoscere
assoluta
impotenza
diventare
sorda
cieca
meglio
dichiarare
di già
mio epitaffio

ch'è
e sarà:
me ne sbatto
me n'infischio
me ne frego

ergo sum
per l'eternità

lucidità - kuhai 14 - immagine Dominique Landau



issarsi
aldilà
della realtà

immergere
nella fantasia



unica
estrema
lucidità

sabato 28 giugno 2008

chiacchierate


sensazioni
appesi
a un filo
sottile
inoltre
trasparenti


belle
sonore
gioiose
inutili
chiacchierate

bolle d'aria
come l'aria
volano via

equilibrio
precario
pandemonio
di ombre
d'altronde

-dal secolo
passato-

ci sto ancora
lassù
laggiù
non lo sa
nessuno
nemmeno
io

caos

venerdì 27 giugno 2008

rom...- fotos Andrea Palladino e Dominique Landau



rom...rom...rom...
pronte
le impronte
vergogna


rom...rom...rom...
volare
vorticare
via

no vi lasciate fare
seppure
l'aria intorno
a voi
è
raccapricciante
assordante

rom...rom...rom...
-in eterno -
arresi?

no

libera
scelta
di andare
sempre
sempre
altrove
o
rimanere
e non più
girare




rom...rom...rom...
impronte
pronta
vergogna

a testa alta
rifiutare

giovedì 26 giugno 2008

strano - foto Dominique Landau


estraneo
straniero

non capisco



sempre stata
in questo stato
eppure
mai sentita
né estranea
né straniera

immersa
dovunque
in un mondo
da tempo
sfocato
entrambe
parole
mi sono
strane

ma ora
rapita
sbalordita
sento
sussurrare
grida
ed urli
che
piombano
come grinfie
stramaledette
sopra ciascuno
e tutti coloro
di tutti colori
che
non sono di "qui"

oggigiorno nuovo
epiteto:
extracomunitario

affogati
o salvati
alcuni
lasciati
molti
rimossi
trascinati
insultati
inviati
rimandati...

poi
zelo postmortem

punto di riferimento - immagine Dominique Landau e cambiata da me


rimanere aggrappati
al vento
d' altrove

-attività insolita-

forse un punto di riferimento?
per coloro
che non hanno
nessuno
nulla
e niente
- ermo -

quest'aria
vento
brezza
o come la vuoi chiamare
ti gira
e rigira

stai fermo

mercoledì 25 giugno 2008

mio padre



fra le buone
e le cattive
a loro uso e consumo
ha preso a sassate
per tirare avanti




e
portaci in salvo
senza mai
perdere
le staffe
è riuscito
a slegarci
da una terra
arroventata
dal fuoco
della malvagità

terra
di no ritorno

lungimiranza
caparbietà

libertà

martedì 24 giugno 2008

mondo fatto a pezzi



mondo
fatto a pezzi
una scia
di botte
risposte
s'è mangiato
il cervello

tre:

un guinzaglio
di parole
intelligenti

incatenarlo
a una sbarra
di
denso fumo
per vietare
la sua corsa
all'inferno

lasciarlo
sgretolarsi

scegliete

niente ombra


in attesa
che io la vedessi
c'era un'ombra
rispecchiata
fra miei quadri
mi guardava



ero io
non la
vedevo
ma
sapevo
che esisteva
niente ombra
-però -

mi domandai
allora
le domando
ora
che vuoi
da me?

sparire

lunedì 23 giugno 2008

fuori gioco


non fa una piega
dici?
ne fa molto di più
sei fuori gioco
non riesci neanche
a battere ciglio
al sentire
un' eco...


getti
di qui
a lì
parole
mute
sguardi
ciechi
suoni
vuoti

taci!

rifiuti


fiuto:

rifiuti
luridi
da togliere
il fiato


tutti
rovesciati
lasciati
stratificati
abbandonati
ai
poveri
calpestati

scaricati
nei guai

domenica 22 giugno 2008

routine



distogli
'sto sguardo
ironico
monotono
dal quale
sono succube
da troppo tempo


uno squallore
- da tante ore -
fianco a me

scalcia
la routine
fatiscente
a calci in culo
sarà
un bel
fini mondo
se riesci
a mandarlo
al confino

fatto

vietato fumare



sopraffatta
dalla noia
sbuffi di fumo
escono dai miei occhi

non mi tolgono il fiato




mi diverto un mondo
con le nuvolette
che fanno rissa
con l'aria che respiro

il famigerato
vietato fumare
appeso incollato
sferrato come un pugno
sul mondo intero
non mette a tacere
il mio benvolere
di continuare
a fumare

la scelta
sarà sgarbata
ma come sempre
faccio
a gomitate
per la mia libertà

in tutto

sabato 21 giugno 2008

macchinascritti



scarsa importanza
nessuna rilevanza
a soffermarsi
a capire
questi
"macchinascritti"



aggiunti o sottratti
da qualche parte

crepacuori
di giorni
a mala pena
sfilacciati

nullità

MyLa - kuhai 13



immagini
versi
di-versi
fatti
a strati
di stracci
astratti

venerdì 20 giugno 2008

attenta - foto Dominique Landau


testa calda
tieniti
alla larga
non dare
per scontato
la scossa
di rado
evidente
dallo sgambetto
inaspettato

dovunque
da chiunque

attenta

mercoledì 18 giugno 2008

per Laura


parole sparpagliate
al ritmo
del vento



che le fa
dondolare
sulla soglia
dell'oblio

ma capa tosta
me la caverò

senza nome


avanzai a fatica
svanii

evasa dal nulla
mi alzai
china
all'indietro
mi addormentai

scarsa memoria

martedì 17 giugno 2008

un sogno - immagine Dominique Landau


una vita
da svitare
disfare
ritornare
pendere
dipendere
da un perno

chiodo sottile
fra un groviglio
di altri
tante vite
da sfilare
fra
incubo
e sogno
buio e misterioso

schermo vuoto


schermo vuoto
che aspetta
parole
che non riescono
a sorgere
a farla franca
e parlare


tutto
...in vano...

furia

gridi
stritolati
smaltiti
spariti
dalla mia testa
incavolata
eppure con una
gran voglia
di
scazzottare
senza remore
la scoria
conosciuta
da tutti

o no

lunedì 16 giugno 2008

capa vagante


sono
politicamente scorretta


ho la capa vagante
eppure
a posto



inebriata di
chiaro
e non leggero
sdegno
ma
còllera
profonda
dichiaro
che l'unica strada
da fare
ora
è
spettegolare
inviare
grappoli
di insulti
all'aria
insieme
ad una caterva
di parolacce
per nulla convenienti
ma ben indirizzate

itinerario conosciuto

sabato 14 giugno 2008

eppure - per Astrid




sguardo curioso
rivolto
lassù
forse
un'altra galassia
splendida
illuminata

come una spinta
devo
voglio
sempre
andare
arrivare
stare

ovunque

malgrado
il destino
mi trovo qui
dove
non lo so
altrove
e dovunque
sia

eppure
sto qui

cani randagi - immagine Dominique Landau


non la fanno franca
i poveri cani randagi
abbandonati
come vite mancate
camminano malconci



senza i padroni
stronzi
spietati
che li hanno lasciati
rilegati
a diventare stracci
morti ammazzati
da qualche altri disgraziati

che belle vacanze:
gremiti in mezzo
alla calca
fatta a loro somiglianza
stanchi bruciacchiati
alcuni quasi affogati
tutti annoiati
eppure niente rimpianti...

cani di tutto
il mondo
scioperati !

capovolta




capovolta
sembra
essere nata
così al rovescio
detto dal mio papa
babbo come dite qui


mi divertivo un sacco
ma non capivo
perché
le teste che a mala pena
vedevo
erano in alto
se la mia
stava in basso

macchine a metà
case
quasi niente
paesaggi alberi
sapevo
perché me li descrivevano
io non li vedevo
vedevo i fiori,
e d'allora mi piacciono...

vedevo solo
pantaloni
belle
o brutte gambe
da vicino
il mio naso
da sempre lungo
quasi le toccava
peccato pero
che nessuno si
accorgeva di me

dovevano
capire, però
che esistevo
allora pensai:
un solletico
dove potevo
per fargli
cadere...
sul loro sedere

sarei stata felice
di continuare a ridere
guardando scivolare
il loro potere

- qualcosa è successo -

la mia testa
adesso sta in su

non rido più

venerdì 13 giugno 2008

kuhai 12 - dipingo



un grido
dal universo
viene
verso di me:



dipingi
tu verità
basterà.

giovedì 12 giugno 2008

kuhai 11- profumo



silenzio appariscente
il rumore stordisce
cielo azzurro
sparisce il sole
mi brucia
fiori appassiti
che profumo!

icona di bugie



segue la marcia
di bugie marce
l'epidemia
l'icona
di
chicchessia

no
la loro:

ossia
dei spettri
tinti
e rinsecchiti

"i politici"

martedì 10 giugno 2008

riga - foto Dominique Landau


non sai
mai
a cosa
vai incontro
altrove
ovunque

e
mezza stordita
sarai sempre
sbalordita
dal cammino
che prenderà
la tua carica
di vita

-riga tracciata-

stratificata

lunedì 9 giugno 2008

kuhai 9-ansia




accesi la luce
e me ne andai
chiusi la porta
e ritornai

domenica 8 giugno 2008

barzelleta - foto Dominique Landau




è valso vivere?
valso morire?




perché
per chi

gioire
piangere
ridere
lavorare
creare
sopratutto amare

la vita è cosi

niente di meno
nulla di più

vivere
per poi morire

una bella
assurda
barzelletta

a chi non piace
ridere
da morire

blitz - foto Dominique Landau


variabilità senza fine del clima

fine della variabilità
e "bla bla bla"
dei politici?
mah...

chi ci crede ancora?

"tout change et tout reste de meme"*

i poteri forti
mani legate
incrociate
con la
famigerata
camorramafia
vero governo
e padrone?

mondo sotterraneo
e non tanto ...

blitz dei media
come pappagalli
ripetono
sguardi identici
parole automatiche
per mantenere a galla
la paura nel mondo
questa
ora
losca epoca
fatta sopraffatta
terrorizzata
dal mondo disfatto

siete soddisfatti?


*Charles Peguy - poeta francese"

sabato 7 giugno 2008

vivendo...- foto Dominique Landau


Conto as horas para ir
deitar. Dormindo, vivo. Sim, vivo nos meus
sonhos. Nao sao sonhos, é realidade, passado no
presente, futuro previsivel.

Acordada, nao vivo, sou um robot bastante oxidado,
todo esculhambado.
Mas quando durmo sem dormir, que beleza, passeio
com minhas amigas, amigos, rio, falo, vejo,
escuto, discuto. Enfim estou viva. Continuo uma
vida que deixei depressa demais, sem realmente
ter necessidade.

Esta noite, por exemplo, vivi uma coisa muito
linda: estava naquele Museu de Arte
Contemporanea, um de verdade, em Xalapa, - que
sempre desejei que tivesse - e olhando para as
obras, vi que o meu "naoensinamentodaarte- deu um
resultado formidavel: obras incriveis, esculturas
que falam, pinturas que dançam, objetos que voam,
e tudo era uma homenagem à Landau! eram meus
"dizquealunos" a quem somente ensinei para nao ligar o
que dizem os professores, de nao ler livros que
ensinam o que é cor, e outras bobagens que nao
servem de nada, se nao tiverem as cores e o resto
dentro deles.

Liberdade e sensibilidade, sem
nenhuma regra besta, e sem medo de errar. Errar é
preciso. Depois encontra o certo. Importante é ir
para frente, pintando creando gritando :
liberdade!

Gostaria de passar meus dias como as minhas
noites: vivendo...

venerdì 6 giugno 2008

sense of humour - foto Astrid Lima


grave
quando
tira aria
di vecchiaia
sopra quelli
con un cammino
troppo corto

per non capire
non ridere
non avere
senso di umorismo
i vecchi
forse non ce l'hanno più
dicono...
pian piano
mi rendo conto
di questa non verità
tira aria
di stupidità
per chi non ce l'ha

la spiccata vecchiaia
ce l'ha

rido ancora

me ne frega...-immagine Dominique Landau


per dispetto
al destino
e la rabbia di per sé
rimango
dritta
non voglio
fare chiasso

ho un asso
nella manica
un sasso
formoso
di
giada argento platino
oro

non lo sai?
te lo dico:
é tutto quello che faccio!
se non ti piace
me ne frega un cazzo

giovedì 5 giugno 2008

cambio?- foto Dominique Landau



faccia contro faccia
sopra
come sotto
no
poveri contro nuovi poveri
ricchi con i ricchi
si sa...


ex-emigrati
senza memoria
ora
contro immigrati
asilo
esilio
governo nuovo
uno in ombra
quale ombra?
sole sparito
allora l'ombra
non esiste

governo?

parentesi


sgranocchiare
briciole d'amore
incidenti di percorso
-parentesi-

qualche giorno
baci abbracci
in seguito
rombo
di silenzio

un groviglio
da disfare
per calmarmi
e
continuare
a sperare
aspettare
la prossima
parentesi

tutto qui

mercoledì 4 giugno 2008

ricordo d'oro


sperduti
d'amore
moto perpetuo
rovente
scatenato
gridi
fiammeggiante

carezze
inebriante
da perdere il fiato

-non tutto d'un fiato-

chi più ne ha più ne metta

adesso
vita
affaticata
capelli brizzolati
viso arrugginito
sguardo istupidito
vita saccheggiata
dallo spietato silenzio
ora
passera moscia
passero solitario

e un ricordo
d'oro

kuhai 8 -jeito - foto Dominique Landau


outra vez o vento
caio
mas sem jeito
na vida
ida
caia com mais jeito.

martedì 3 giugno 2008

strafatta - foto Dominique Landau


la sua sagoma non si vede
ingoiata dal tempo
non appare
più nei sogni

intanto
è qui davanti a me
meglio così

un fruscio morbido
ronza attorno a me
la sua voce
arriva da dove?
non lo so

ma è sua
questa voce

mi parla d'amore
parole di altrove
mi ubriaco
senza bisogno di vino
il vino che tanto gli piaceva
sorbiva le gocce
piano piano
su di me
la sua barba
mi solletica
ancora...

-il freddo mi ammazza-

strafatta??
no
soltanto
un po' più
riscaldata

politici o blablabla?- foto Dominique Landau


modo garbato ipocrita
in tono di sfida
i "politici"..
i "voltagabbana"

voglio essere generosa
non tutti

ma...come mine vaganti
ti sparano addosso
parole parole parole-

senti queste
che ascoltiamo tutti giorni:

concretezze
crescita economica
taglio di tasse
paese civile
democrazia vera
tolleranza zero
nessun condono
provvedimenti immediati
dimezzare i parlamentari
immigrati fuori
reati di clandestinità
campi nomadi
rom...rom...rom

precari
più posti di lavoro
riforme costituzionali
elettorali ( anni ...)
referendum
emergenza rifiuti ( anni...)
incineratori
energia pulita
il nucleare
ponte di Messina
- per molti inutile spreco di soldi-
( e i treni?)
eccetera...eccetera...

e quello ripetuto
da tempo:
conflitti di interessi...

criminalità organizzata..
globalizzata

qui ci vorrebbe un bazooka!!