martedì 26 maggio 2009

Ben Shahn - pittore e fotografo




Ben Shahn (Kovno, 12 settembre 1898 – New York, 14 marzo 1969)





Nacque in Russia verso la fine del XIX secolo
in seno ad una famiglia di artigiani ebrei
che emigrarono con lui negli Stati Uniti
quando egli aveva otto anni.
Conobbe la povertà e la discriminazione
e ciò determinò le sue scelte tematiche.
Sono del suo primo periodo i gouaches
e le tempere dedicati ai grandi casi giudiziari
alle vittime del razzismo e dell'intolleranza:
i cicli sulla condanna di Dreyfus e sulle esecuzioni
e degli anarchici italo-americani Sacco e Vanzetti.



Cominciò ad affermarsi dopo il 1930 con opere di chiaro impegno sociale
ispirandosi al processo di Sacco e Vanzetti.


Affrontò l'atrocità di quei temi
con il distacco struggente proprio dell'anima russa,
e con l'umorismo gelante che avrebbe legato
l'atmosfera dell'epoca al nome di Chaplin


Partecipe di un gusto primitiveggiante ma radicato
in un'esperienza affatto personale,
nella quale si intravvedono echi espressionisti
Shahn raggiunse nelle sue opere
soprattutto dopo il 1935,
punte di notevole lirismo e sofferta umanità.
Interessante è anche la sua produzione di manifesti pubblicitari
per le organizzazioni sindacali americane


Nei disegni rivela spesso un'amara e pungente ironia.


Il suo modo di raccontare per immagini è caratterizzato da una grande apertura
ed è proprio nella libertà


della narrazione che si manifesta
la profonda conoscenza dei problemi e dei rapporti di classe

3 commenti:

João Menéres ha detto...

Bela postagem esta, até porque para mim, BEN era um Artista desconhecido.

Aqui estão algumas das virtudes da web !!!

Um beijo.

Conceição Duarte ha detto...

Que delícia de imagens que ele nos trás aqui. Muito bom!

Bjks, CON

yehuda ha detto...

conheço muito e muito pouco, sua retrospectiva é maravilosa, vou mergulhar na sua profunda beleza

beijo